• Home
  • » Realizzazioni
  • » Realizzazione di discarica per rifiuti speciali non pericolosi - Stralcio 4 Rete di drenaggio del percolato
 

Demolizione di un fabbricato in muratura portante e scavo di sbancamento per la realizzazione delle nuove fondazioni.

Descrizione dell'opera:Demolizione con l'ausilio di mezzo meccanico munito di braccio da ...

Lavori di realizzazione di palancolato perimetrale

Descrizione dell'opera:Esecuzione di pulizia preliminare dell'area ...

Lavori urgenti per la riparazione e messa in sicurezza delle infrastruttre portuali - Porticciolo di Antignano (Li)

Opere marittime per la rifioritura di scogliera in massi naturali; consolidamento del piede di ...

Opere edili di assistenza alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione pubblica in zona centro citt 3 lotto

L'opera consiste nella realizzazione di scavi a sezione obbligata, con posa del cavidotto ...

| Archivio

 
 

Realizzazione di discarica per rifiuti speciali non pericolosi - Stralcio 4 Rete di drenaggio del percolato

Denominazione cantiere: Realizzazione di discarica per rifiuti speciali non pericolosi - Stralcio 4 Rete di drenaggio del percolato
Localizzazione: Via Raffaele mattioli 1 Pontedera (Pi)
Committente: Ecoacciai S.p.a.
Categoria prevalente:
Tipologia dell'appalto: Trattativa privata
Importo dei lavori:
Referenti Tecnici: Sig. Abate Giuseppe - Dott. Capuano Antonio - P.I. Frassi Alessandro
Consegna lavori: Gennaio 2015

Gli interventi previsti si riferiscono alla realizzazione del sistema di raccolta del percolato dal corpo discarica, con strato drenante in pietrisco e collettori microfessurati posti sul fondo scavo, pozzi di sollevamento del percolato.
Il progetto prevede la realizzazione di n. 6 lotti di coltivazione (che verranno attuati in tre fasi realizzative distinte).
A seguito della modellazione ed impermeabilizzazione del fondo, la superficie di ciascun lotto sarà realizzata a falde con una linea di impluvio centrale lungo la quale verrà installata la tubazione di drenaggio principale (DN400), annegata nello strato di ghiaia, verso la scarpata e più precisamente verso il pozzo di raccolta del percolato (DN1000) appoggiato alla scarpata stessa.
La presenza di un pozzo per ciascun lotto di coltivazione permette di effettuare una gestione ottimale dei livelli di percolato nei vari lotti e soprattutto minimizzare la produzione di percolato mediante una corretta gestione delle acque meteoriche insistenti sui lotti durante le fasi di scavo o durante l'allestimento dei lotti stessi.
Il sistema progettato consente di drenare efficacemente il bacino di discarica e convogliare il percolato verso le tubazioni di raccolta.